Prova videocamera car DVR mod. F600

4

Provata per VOI:

videocamera car DVR mod. F600

la dash cam con doppia lente anteriore

car dvr - dashcam F600

car dvr – dashcam F600

 

Ecco il test della dash cam F600, una videocamera per auto (car dvr) venduta on line sul sito gearbest.com direttamente dalla società cinese ShenZhen Global Egrow E-Commerce Co.,  Ltd. con sede in Cina, Room 526, 5th Floor, Building 2, Nanyou 4th Industrial Zone, Nanshan District, Shenzhen, 518057.
Il sito gearbest.com è una piattaforma di e-commerce che vende un po’ di tutto, sullo stile, per capirci, di Amazon
: in questo negozio virtuale è possibile trovare capi di abbigliamento, come lampadine oppure anche dash cam, come appunto il modello F600 di questo prova, venduto al prezzo di 87,60 dollari USD che, con lo sconto del 52% presente alla data di pubblicazione della recensione, è possibile acquistare a 41,77 dollari USD (circa 40 Euro). Trattandosi di prodotto spedito direttamente dalla Cina, un Paese considerato extracomunitario, vanno aggiunte le eventuali spese di spedizione tramite corriere espresso, qualora non si utilizzino le altre forme di spedizione gratuite, che possono richiedere però anche 25 giorni lavorativi (circa 35-40 giorni) per ottenere la consegna, con talvolta anche la perdita del pacco.
Difficile da conteggiare i dazi doganali e gli oneri doganali, che possono incidere, in caso di controllo, anche oltre il 30% del costo del prodotto.
Va detto subito che così come fornito per il test il prodotto non rispetta i requisiti minimi delle direttive europee, come vedrete in seguito, poichè privo di marcatura “CE” e documentazione prevista dalle direttiva comunitarie.

Caratteristiche principali:

  • dimensioni: 13 x 4,5 x 3 cm (L x H x P)
  • peso: 94 grammi
  • registrazione con definizione max.  VGA (1280x480p)
  • doppio obiettivo: grandangolare 120° + obiettivo telescopico
  • supporta schede di memoria fino a 32 GB
  • foto con risoluzione max. 5 Megapixel
  • display 2,7″ LCD 16:9
  • supporto a ventosa regolabile

Cosa c’è di nuovo:

prezzo molto conveniente

La dash cam F600 è una telecamera con doppio obiettivo, uno “normale” grandangolare da 120° ed uno invece di tipo telescopico con un angolo di ripresa ridotto ma che consente di zoomare una parte del campo visivo; entrambi gli obiettivi hanno rotazione indipendente per riprende all’occorrenza la parte anteriore, laterale, l’interno dell’auto, molto utile per poter adattare il campo alle reali necessità; questa car dvr ha un prezzo molto interessante che la rende molto appetibile ma occorre, per una valutazione oggettiva, considerare alcuni aspetti particolari che possono incidere sulla scelta in modo significativo.

estetica

La dash cam F600 si presenta con un bel design: la scocca è in plastica rigida lucida, piacevole al tatto, dominata dal grande display 16:9 (necessario per consentire di riprodurre le visuali di entrambe gli obiettivi), con all’estremità i sensori CMOS supportati da 4 led IR (soluzione quella dei led IR ormai non più attualissima …). La presenza di finiture simil-cromo conferiscono un tocco di eleganza a questa telecamera.

tecnologia

Della dash cam F600 non è conosciuta la componentistica: non è dato sapere, nè sulla scatola nè dal sito gearbest.com quali chipset e sensori CMOS siano montati. Di certo si sa che la risoluzione è molto bassa, solo VGA 640x480p per entrambi i sensori, e ne consegue che anche le immagini appaiono decisamente più sgranate rispetto alle risoluzioni Full HD (ormai uno standard minimo …), Super HD e Quad HD.
Dunque ad un prezzo ridotto corrispondono anche prestazioni ridotte.

confezione

Il campione fornito per la prova è arrivato tramite corriere espresso e  la sua scatola si presenta così:

dashcam F600-confezione

dashcam F600-confezione

 

Durante il trasporto, come si può notare, la confezione è stata deformata ma il contenuto non ha subito rotture; guardando la scatola si possono notare subito alcuni significativi particolari:

  1. nessuna indicazione in lingua italiana, solo inglese e russo
  2. assenza di indicazioni per risalire al fabbricante
  3. assenza di indicazioni per risalire all’eventuale importatore
  4. marcatura “CE” assente, presente invece il marchio “CE” – China Export

 

dashcam F600-mancanza marcatura CE

dashcam F600
mancanza marcatura CE, presente “China Export”

 

marchio CE e simbolo China Export

differenza tra marcatura CE di conformità
e simbolo China Export

 

Questi dati, per poter immettere sul mercato europeo una dashcam, sono obbligatori, perchè previsti dalle norme a tutela del consumatore finale; nel caso di prodotti importati da Paese extraUE, l’importatore deve apporre i propri dati, quali responsabile della commercializzazione.
Prima di scrivere questa recensione ho avuto modo di contattare la piattaforma Gearbest.com, sollevando il problema e chiedendo di poter conoscere i dati del fabbricante, la documentazione comprovante la conformità europea alle norme, ottenendo una risposta negativa e comunicandomi che la scatola è quella standard già utilizzata per le consegne in Europa e l’unico referente è Gearbest, dunque una società con sede all’estero, per cui non è applicabile la normativa a tutela del consumatore valida in Italia, dunque anche le garanzie legali sono decisamente sfavorevoli.

Caratteristiche:

montaggio

Il montaggio è molto semplice: è sufficiente collegare il supporto a ventosa alla dashcam tramite innesto a slitta (scorrevole), fissare la ventosa al parabrezza, spingere la levetta verso l’alto per fissarla al parabrezza, collegare il cavo di alimentazione al supporto ed alla presa accendisigari da 12 o 24 V e … partire!

dashcam F600-accessori in dotazione

dashcam F600-accessori

 

Alcune critiche riguardano il supporto a ventosa e la porta miniUSB; nel caso del supporto a ventosa il fissaggio del tipo “a scorrere” non consente un’accoppiamento rigido con la telecamera, con la conseguenza che la dashcam si muova leggermente, potendo ruotare di qualche millimetri, con il rischio che il filmato sia leggermente ruotato.

dashcam F600-supporto a ventosa

dashcam F600-supporto a ventosa

attacco cavo di alimentazione

La dash cam BS-F116 ha la porta miniUSB laterale; il cavo di alimentazione viene pertanto fissato alla telecamera di lato, il che significa che sarà ben visibile; questo aspetto è comune al 90-95% dei modelli di dashcam ed in sè non è un difetto ma, provando altri modelli di altri venditori (G90C, G50 e DAB201) che hanno l’attacco integrato nel supporto a ventosa o sulla parte superiore della telecamera, ho decisamente apprezzato l’aspetto “pulito” dell’abitacolo se l’attacco è nella parte superiore della telecamera (DAB201) o, ancora meglio, se è integrato nel supporto a ventosa (G90C, G50, …). E’ pur vero che questo aspetto per un modello che costa solo 40 Euro può non essere non fondamentale …

dashcam F600-attacco cavo alimentazione

dashcam F600-attacco cavo alimentazione

 

Un consiglio per il montaggio: è consigliabile far passare il cavo lungo il parabrezza, farlo passare nel coprimontante e farlo scendere fino a raggiungere la presa accendisigari, per nasconderlo alla vista e rendere piacevolmente pulito l’abitacolo del veicolo. Se la lunghezza del cavo non fosse sufficiente è consigliabile utilizzare una centralina per dash cam o farsi installare una presa 12 V aggiuntiva dal proprio elettrauto.

semplicità

Come detto, la dash cam F600 è un modello a bassissimo costo, che consente di ottenere video di bassa risoluzione (640x480p per telecamera, cioè un totale di 1280x480p); la posizione della scheda di memoria è nella parte inferiore, soluzione interessante per potersi accorgere immediatamente se è montata o meno una scheda di memoria.
I pulsanti a mio avviso sono troppo ravvicinati e di piccole dimensioni, creando qualche difficoltà nel premerli.

dashcam F600-display

dashcam F600-display

 

dashcam F600-attacco ventosa

dashcam F600-attacco ventosa

 

qualità dei filmati

Questa dash cam molto economica consente una registrazione di ogni telecamera con una risoluzione video VGA 640x480p a 25 fps oppure 320x240p a 30 fps: vuol dire oltre 6 volte in meno la quantità di pixel rispetto ad un Full HD (1920x1080p), che a mio giudizio significa immagini con una nitidezza molto bassa, dalle quali è difficile estrarre un fotogramma in cui leggere chiaramente la targa di un veicolo in caso di incidente stradale. Da notare che nella scatola viene indicata genericamente una frequenza di cattura di 30 fps, quando in realtà alla massima risoluzione la frequenza è 25 fps.

Di seguito alcuni video di breve durata per mostrare come si comporta “realmente” questa dashcam; si noteranno 2 distinti video affiancati, perchè 2 sono gli obiettivi presenti (ma è possibile far funzionarne anche uno solo), ciascuno con risoluzione VGA (640x480p).

I video diurni, per il tipo di telecamera si presentano di scarsa qualità: i veicoli si identificano, così come la strada, ma appare evidente come la risoluzione VGA abbia pochi pixel e non consenta di vedere e leggere una targa; le immagini si presentano “a grana grossa” con disturbi legati al limite tecnologico del sensore CMOS.

qualità reale di un video (ripresa diurna)

Anche per questo modello, i video notturni presentano invece una nitidezza inferiore rispetto a quelli diurni, già di scarsa qualità; nell’esempio proposto l’ambiente è visibile (anche se i proiettori del veicolo appaiono sulla telecamera di sinistra di un colore violaceo, mentre nella realtà sono bianchi) ma è impossibile, anche con un veicolo poco distante, poterne leggere la targa.

qualità reale di un video (ripresa notturna)

qualità delle foto

Anche questo modello di dashcam all’occorrenza sa trasformarsi in fotocamera digitale qualora non si disponga di uno smartphone. Le immagini non possono essere paragonate per qualità e funzioni ad una macchina fotografica, potendo immortalare eventi con risoluzione max. di 5 Megapixel, che rappresenta comunque un livello accettabile.

immagine con dashcam F600

immagine con dashcam F600

 

menu OSD

A proposito di OSD (On Screen Display), cioè del menu che compare sul display, il menu è disponibile in lingua italiana: è molto semplice perchè contiene poche funzioni settabili dall’utente; sarebbe stato interessante poter selezionare il tempo di attivazione del display oltre il quale si spegne, ma non è disponibile, potendo intervenire solo manualmente premendo brevemente il pulsante di accensione/spegnimento.

manuale di uso e manutenzione

Nota dolente è il manuale di uso e manutenzione: seppure realizzato con copertina lucida a colori, ben assemblato, è disponibile solo nelle lingue cinese, inglese e russo. Per questo motivo in Italia non è possibile vendere un prodotto senza che sia accompagnato dal manuale in una lingua comprensibile dall’utente (come previsto dal Codice del Consumo); inoltre non contiene i riferimenti del venditore, dove può essere contattato, le norme sul corretto smaltimento del prodotto (essendo un AEE) a fine ciclo, il riferimento al rispetto delle direttive comunitarie (quali?) venendo genericamente indicato “This product is certified by FCC, CE & RoHS”; si tratta di una informazioni ingannevole, in quanto non si tratta di certificazione CE, ma le norme parlano di dichiarazione di conformità, non essendo il prodotto stato “certificato”, o più correttamente analizzato da un organismo notificato europeo (altrimenti la marcatura CE dovrebbe essere accompagnata dal codice identificativo dell’organismo).
La descrizione delle funzioni è troppo sintetica e non consente, per un neofita, di comprendere il reale utilizzo, essendo costretto a imparare “provando” cosa succede; il mio giudizio, in base anche alla normativa vigente, è insufficiente.

riproduzione dei video

La riproduzione dei filmati può avvenire in diversi modi: direttamente dal display della dash cam, tramite collegamento ad un computer utilizzando il cavo USB in dotazione.
Non si capisce come mai sia assente la porta HDMI sulla telecamera, essendo presente la feritoia, che è stata coperta con del nastro isolante (soluzione posticcia e poco tecnica).

dascam F600-predisposizione porta HDMI

dascam F600-predisposizione porta HDMI

 

Assenti le informazioni sul tipo di player video da utilizzare per la riproduzione dei filmati.

ricambi

Gearbest.com non offre nessun ricambio: questo aspetto significa che in caso di rottura o difetto di un piccolo pezzo (ad es. il supporto a ventosa, oppure il cavo di alimentazione per citarne alcuni …) tutta la telecamera diventa inutilizzabile.

garanzia

Gearbest.com nel proprio sito indica come funziona la garanzia, consultabile alla pagina http://www.gearbest.com/about/warranty-and-return.html che è diversa da quella normalmente presente acquistando in Italia:

  • 1 anno di garanzia senza costi di riparazione
  • costo della spedizione (in Cina) completamente a carico del Cliente

In caso di difetto, malfunzionamento entro 1 anno dall’acquisto, il car dvr dashcam F600 va restituito a proprie spese in Cina: un pacco spedito con Poste Italiane si attesta su circa 30 Euro (non assicurato), con un corriere espresso il costo sarà ancora maggiore (anche un centinaio di Euro). La riparazione, in caso di difetto è gratuita così come il reso. Ne consegue che, l’elevato costo della spedizione di rientro del prodotto, è più conveniente comprarne un’altra  o quasi …

prezzo

Al momento del nostro test il prezzo era già conosciuto: 87,60 USD, scontato a 41,77 USD, poco meno di 40 Euro: si tratta di un prezzo molto attraente rispetto ad altri modelli venduti in Italia, ma di fatto privo di conformità e garanzia legale italiana, aspetti che fanno la differenza. Dunque è un acquisto di fatto “visto e piacuto”, senza tutele minime.

marcatura CE

La dashcam F600 è priva della marcatura CE (obbligatoria) con cui il fabbricante (in questo caso sconosciuto) attesta che il prodotto è conforme e rispetta tutte le direttive europee relative ai requisiti di sicurezza e salute (direttive EMC, RoHS, …). Ho chiesto di poter conoscerere il fabbricante e visionare il fascicolo tecnico della car dvr, obbligatorio ai sensi della direttiva 2004/108/CE ma da Gearbest mi è stato risposto che non è possibile … ogni lettore può trarre le conseguenze del caso …
Infine un aspetto seguente: in caso di incidente stradale, la prova video, realizzata con un dispositivo di fatto non commercializzabile sul territorio europeo (dunque non sono in Italia), può esporre chi fornisce il filmato alla possibilità di vedersi respinta la prova se la controparte solleva l’eccezione che il dispositivo non rispetta i requisiti europei
Vale la pena?

Cosa manca:

Per questa dash cam low-cost non è disponibile, neppure a richiesta, il gps logger per tenere traccia (geolocalizzazione) degli spostamenti e della velocità durante la registrazione video.

Il Giudizio Finale:

Il car dvr F600 è una dashcam molto economica che però consente di registrare con 2 obiettivi, di cui uno con lo zoom integrato; ha però una risoluzione troppo bassa (VGA) che non consente di leggere le targhe dei veicoli, ma solo di riprendere quanto accade; il secondo obiettivo può essere utile per evidenziare un particolare, ma di fatto ha un angolo di ripresa molto ridotto e quindi se interessa un particolare va ruotato a mano, con il rischio di distrazione durante la guida; la mancanza di un manuale di uso e manutenzione in italiano, l’assenza della marcatura “CE” (presente solo il simbolo “China Export”), l’assenza dell’indicazione di un fabbricante e/o importatore, una garanzia di fatto “diversa” rispetto a quella minima europea, l’assenza di ricambi after market, a mio giudizio e secondo la legge, non garantiscono l’acquirente.
Con meno di 40 Euro si dispone di una semplice telecamera VGA, parlare di dashcam come testimone elettronico sarebbe quanto meno poco veritiero verso il cliente, che non potrebbe neppure leggere una targa.

Chi decide di acquistare una car dvr F600 deve essere consapevole di quello che compra.

Il mio giudizio (1-10, con 1=pessimo; 10=eccezionale):

estetica: 7 1/2

tecnologia: 4

facilità di montaggio: 9

facilità d’uso: 7

novità: 4

prezzo: 10

garanzia: 4

giudizio globale: 5*

*= il giudizio finale tiene conto che il prodotto non è di fatto utilizzabile sul territorio europeo perchè privo della marcatura “CE” e della documentazione comprovante la conformità agli standard europei; inoltre la qualità video è tale che non è possibile leggere le targhe dei veicoli dal filmato.

dashcam mod. F600: mancanza CE

dashcam mod. F600: manca CE

 

La dashcam mod. F600 della prova è venduta da Gearbest.com.

Share.

About Author

Appassionato del proprio lavoro, opera per la prevenzione e la sicurezza stradale da oltre un decennio. Convinto sostenitore della necessità di aiutare i conducenti prudenti a tutelarsi da quelli che credono di essere gli unici sulla strada e che non sanno cosa siano le regole ...

4 commenti

  1. Giuseppe on

    ho un’esperienza con gearbest negativa ho comprato una dash car cam che è durata poco, faccio presente il fatto a gearbest e la risposta è la seguente: essendo passati 45 giorni non c’è nessun rimborso ma solo 9 dollari di rimborso anche se ne ho pagati 18 dollari

    • Buongiorno Giuseppe,

      grazie per la tua segnalazione. Una telecamera da 18 dollari presumo comunque non avesse istruzioni in italiano, marcatura CE a seguito della creazione del fascicolo tecnico, … che indica chiaramente la qualità e la conformità del prodotto per il mercato italiano.

      Cordiali saluti

  2. CARISSIMO AMICO:
    VISTO CHE DA MOLTO TEMPO CHE USI QUESTA VIDEOCAMERA, MI POTRESTI DIRE COME USARLA, COME FUNZIONA? HA FUNZIONATO PER DUE GIORNI E ADESSO NON PIU’ PENSO SIA LA MEMORIA PIENA. LA MEMORIA E’ DI 32 GB TI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE CIAO.
    SALUTI CORDIALI

    • Buongiorno,

      la dashcam in questione è un modello dual camera frontale che non ha superato il test, trattandosi di un modello privo delle più elementari regole per l’immissione nel mercato in Europa e quindi anche in Italia. L’eventuale utilizzo del filmato, in caso di bisogno, potrebbe essere ritenuto non valido, non rispettando i requisiti di conformità (CE) vigenti.
      Se il problema è la memoria va verificato che sia impostata la sovrascrittura a 1, 3 oppure 5 minuti, altrimenti una volta esaurito lo spazio la registrazione si arresta; un’altra causa spesso di bloccaggio può essere la scheda di memoria che non si lascia sovrascrivere oppure la batteria tampone interna di scarsa qualità.

      Cordiali saluti

Leave A Reply