Prova dashcam DAB201

15

Provata per VOI:

Telecamera Difesa Automobilista mod. DAB201

testato il nuovo modello

dashcam DAB201

dashcam DAB201 – la regina delle dashcam

In anteprima assoluta il test della nuova dashcam DAB201, commercializzata in questi giorni in Italia da Assistenza Video Auto (https://assistenzavideoauto.com): testata e provata per capire se “la regina delle dashcam” dimostra le sue qualità (risoluzione Quad HD 1440p HDR, memoria fino a 512 GB, …) e può considerarsi la leader per qualità video, prestazioni e funzioni offerte.

Caratteristiche principali:

  • dimensioni compatte: 9,9 x 5 x 3,6 cm (L x H x P)
  • peso: 108 grammi
  • registrazione in alta definizione Quad HD 1440p 30 fps HDR , Super HD 1296p, Full HD 1080p, …
  • obiettivo grandangolare 170°
  • supporta schede di memoria fino a 512 GB
  • foto con risoluzione max. 16 Megapixel
  • display 2,7″ LCD
  • supporto a ventosa regolabile

Cosa c’è di nuovo:

innovazione tecnologia

La dashcam DAB201 rappresenta un salto di qualità nelle dashcam, utilizzando nuove tecnologie, che la pongo in condizioni di superiorità rispetto alla concorrenza:

  1. processore Ambarella A12A55 che consente una risoluzione fino al Quad HD, pari a 2560x1440p, cioè 4 volte una risoluzione HD e con oltre il 77% di pixel in più rispetto al Full HD, per una maggiore precisione e qualità dei filmati
  2. HDR disponibile anche alla massima risoluzione Quad HD, per una qualità video anche di sera/notte superiore alla concorrenza
  3. schede di memoria fino a 512 GB, cioè oltre 16 volte quella offerta dalla concorrenza (32 GB), per una registrazione di molte più ore prima della sovrascrittura automatica dei filmati
  4. metal case, cioè corpo della telecamera in metallo, per una maggiore robustezza e qualità dei materali.

elevata qualità dei materiali

Come nel modello G90C commercializzato da alcuni mesi (clicca qui), anche la dashcam DAB201 prosegue nella strada della ricerca della qualità dei materiali: il guscio esterno ad esempio è in metallo (metal case), rispetto alla concorrenti, che utilizzano polimeri plastici, appare molto più solido, appagante al tatto, dando una sensazione di solidità e robustezza mai vista prima in altre dashcam di fascia premium. Le finiture appaiono curate, di buona fattura, anche qui impreziosite da elementi in simil-cromo nella parte dell’obiettivo e nelle griglie di aerazione laterali, ch ricordano molto la “mascherina” delle auto BMW (doppio rene). La disposizione laterale dei pulsanti, in tinta con il guscio metallico, conferiscono una gradevolezza ed una pulizia alla dashcam, rendendola piacevole alla vista. La parte frontale è dominata dall’evidente obiettivo grandangolare, mentre la parte posteriore è occupata prevalentemente dal display LCD da ben 2,7″, che garantisce una visione ottimale in tutte le situazioni.
Interessante la posizione della scheda di memoria, nella parte inferiore della dashcam: una soluzione intelligente che consente di estrarre facilmente la memoria dalla dashcam, così come di verificare immediatamente se è presente, poichè la scheda di memoria, una volta inserita, fuoriesce di un millimetro dalla telecamera, permettendo il controllo sia visivo che al tatto.

dashcam DAB201- vista anteriore

dashcam DAB201- vista anteriore

 

dashcam DAB201- vista posteriore

dashcam DAB201- vista posteriore

 

dashcam DAB201- vista inferiore

dashcam DAB201- vista inferiore

 

dimensioni compatte

La dashcam DAB201 ha dimensioni compatte ma non “small”, poco più grandi della “sorella” mod. G90C testata nella precedente prova.

dashcam DAB201-dimensioni

dashcam DAB201-dimensioni

 

qualità dei filmati

Questa dashcam rappresenta la novità: monta il nuovissimo processore Ambarella A12A55, top di gamma dei chipset di casa Ambarella Inc., compagnia americana leader del settore, abbinato all’ottimo sensore CMOS OmniVision OV4689, già conosciuto e collaudato (è lo stesso montato anche sulla dashcam G90C testata in precedenza) che rende questa dashcam, per la tecnologia utilizzata, unica per prestazioni video, con una risoluzione video al top tecnologico (Quad HD 2560x1440p 30 fps), abbinabile alla funzione HDR, che la rende al vertice nel mondo delle dashcam; oltre a questa risoluzione è possibile scegliere anche altre risoluzioni inferiori ma sempre di qualità elevata: Super HD 30fps, Full HD 60 fps, Full HD 30 fps anche HDR e HD 60 fps.

Nota di merito la possibilità di migliorare ulteriormente la qualità dei filmati, anche per la massima risoluzione Quad HD, tramite la funzione HDR (High Dynamic Range) in caso di condizione di luce “difficile”, quali forti contrasti chiaro/scuro; come vedremo in seguito, i filmati registrati di sera e notte sono di una qualità decisamente superiore rispetto alla concorrenza per l’ampiezza dei dettagli.

Come per la sorella minore mod. G90C, è stato utilizzato un obiettivo grandangolare con angolo di ripresa da ben 170°, che garantisce una visione maggiore della strada rispetto alla concorrenza (solitamente limitata a 120°, 135° o al massimo 140°); l’ampio angolo garantisce una maggiore copertura soprattutto laterale, dove è maggiore il rischio di incidente. Assente l’effetto “fisheye”, cioè la distorsione delle immagini dovute ad obiettivi con grande ampiezza per merito di un correttore elettronico, che conferisce ai filmati un aspetto lineare, senza che la prospettiva ne risenta.

Di seguito alcuni video di breve durata per mostrare come si comporta “realmente” questa dashcam: solitamente i fabbricanti mostrano video “strepitosi”, molto nitidi ma sono in realtà delle condizioni eccezionali che si discostano, di molto, dall’effettiva realtà. Un esempio? Basta utilizzare il video ripreso di notte in una strada molto ben illuminata per far apparire eccezionale un modello che magari è solo discreto. Ma veniamo al modello DAB201 del test …

I video diurni si presentano nitidi, precisi, così come i particolari si presentano ben delineati, merito dell’ottimo connubio del duo Ambarella-Omnivision.

qualità reale di un video (ripresa diurna)

Anche per questo modello, i video notturni presentano invece una nitidezza inferiore rispetto a quelli diurni, ma con una nota di assoluto pregio: anche di sera/notte l’ambiente ripreso è ben definito con la funzione HDR, che migliora la ripresa, potendo scorgere comunque molti particolari della strada, mentre le comuni dashcam, in ambienti di luce scarsa, consentono una ripresa solo dello spazio immediatamente davanti al veicolo. La qualità video di notte mi ha molto impressionato proprio per questa capacità di riprendere anche ad es. edifici a lato ed altri piccoli particolari che con gli altri modelli apparivano molto scuri.
Anche in un tratto di strada extraurbana (tangenziale od autostrada), priva completamente di illuminazione, la qualità della ripresa è decisamente sopra la concorrenza.

qualità reale di un video (ripresa notturna)

qualità delle foto

Anche questo modello di dashcam all’occorrenza sa trasformarsi in fotocamera digitale qualora non si disponga di uno smartphone. Le immagini non possono essere paragonate per qualità e funzioni ad una macchina fotografica professionale, ma si dimostrano comunque di qualità, potendo immortalare eventi con risoluzione fino a 16 Megapixel, che rappresenta uno standard più che buono per questi dispositivi. Assente un led light come flash nel caso di ambiente scarsamente illuminato.

dashcam DAB201-qualità immagine

dashcam DAB201-qualità immagine

novità:

Quad HD NOVITA’ ASSOLUTA!

Novità assoluta nel panorama italiano delle dashcam e nella gamma Telecamera Difesa Automobilista, questa risoluzione, detta Quad HD od anche 2K, rappresenta oggi la massima qualità disponibile per una telecamera per auto.
La risoluzione è 2560x1440p, ben il 77% di pixel in più della risoluzione Full HD (1920x1080p), cosa significa?
Disporre di un maggior numero di pixel, per ottenere un’immagine più nitida e precisa ma soprattutto maggiore qualità anche in fase di zoom, per esempio per leggere la targa di un veicolo che magari si sta allontanando dopo aver danneggiato la vostra auto. In questo caso disporre di una maggiore risoluzione può consentire di identificare l’esatta sequenza alfanumerica della targa che, altrimenti, potrebbe essere troppo sgranata.

Park Mode

Un’altra novità interessante, già presente sul modello G90C, è rappresentata dalla funzione Park Mode (o Parking Monitor), da non confondersi con la funzione “motion detection”. Tramite questa funzione, attivabile o disattivabile dal menu OSD, è possibile consentire alla dashcam di attivarsi se il veicolo sul quale è montata subisce un urto (tipico caso un colpo sul paraurti da parte di un veicolo in fase di parcheggio): in questo caso, anche se la dashcam è spenta, a seguito del movimento repentino, si accende e registra per alcune decine di secondi quanto accade nel suo campo visivo, per poi spegnersi. Una funzione di questo tipo, assieme ad esempio al motion detection, consente un notevole risparmio di memoria, attivandosi solo quando serve.

A proposito di OSD (On Screen Display), cioè del menu che compare sul display, l’importatore e distributore Assistenza Video Auto ha personalizzato in esclusiva il firmware, con il menu disponibile in lingua italiana, per una maggiore comprensione e facilità d’uso ed immagini di avvio/spegnimento dedicate.

512 GB NOVITA’ ASSOLUTA!

Novità assoluta nel panorama delle dashcam e nella gamma Telecamera Difesa Automobilista è l’adozione di schede microSD fino a 512 GB, dunque ben 16 volte in più rispetto alle tradizionali 32 GB; in termini pratici significa poter disporre di molte più ore (si può parlare anche di giorni …) registrare nella memoria, conservate prima della sovrascrittura. Di questa novità trova particolare beneficio il conducente che passa molte ore alla guida, potendo conservare un tempo maggiore di registrazione.
Ad oggi il mercato delle schede di memoria propone, ad un prezzo accettabile, schede fino a 128 GB: con poco più di 50 Euro si possono acquistare schede in classe 10 adatte per la dashcam DAB201 che consentono di registrare fino a circa 11,5 ore filate di registrazione alla massima risoluzione Quad HD HDR, dunque il consiglio che posso dare è utilizzare al momento uno o più schede da 128 GB, ben più accessibili di schede “di nicchia” da 256 o 512 GB.

ADAS NOVITA’!

Già vista sul modello G90C, è l’acronimo di Advanced Driver Assistance System, cioè un sistema avanzato di assistenza alla guida.

Integra 2 funzioni: LDWS ed il FCWS gestite direttamente dal microprocessore della dashcam.

Il LDWS (Lane Departure Warning System) è un sistema che “legge la strada”: individua la corsia dove si trova il veicolo in marcia che avvisa il conducente con un leggero segnale acustico se l’auto supera una delle linee di corsia.
Il FCWS (Forward Collision Warning System) è un sistema invece che “legge il veicolo che precede”: individua se avanti al veicolo è presente un ostacolo (veicolo) e in caso di riduzione eccessiva della distanza di sicurezza avvisa con un segnale acustico il conducente.
Come per il modello G90C, dai nostri test abbiamo potuto apprezzare questa funzione, utile nel caso di conducente distratto alla guida oppure affaticato, ma con alcuni evidenti limiti, in particolare l’impossibilità di poter tarare il sistema in base al veicolo ove è montato, per far intervenire l’avviso, in particolare quello anticollisione, quando effettivamente serve, avendo riscontrato più volte falsi allarmi.
In conclusione il sistema ADAS è uno strumento supplementare interessante, che può essere di notevole utilità al conducente ma che, non essendo collegato agli altri dispositivi elettronici del veicolo (sterzo, tachimetro, indicatori di direzione, …), risente della sua semplicità con conseguenti falsi allarmi o mancati interventi.
A mio giudizio questo sistema, per essere utilizzabile, richiede una risoluzione inferiore a quella massima (poichè il processore deve elaborare i dati relativi alla strada, sottraendo risorse alla qualità video), dunque, valutando pregi e difetti, ritengo sia meglio non utilizzarlo per dedicare invece la telecamera alla ripresa alla massima risoluzione possibile, perchè la ripresa video è effettivamente lo scopo per cui si monta una dashcam in auto.

montaggio

Il montaggio è semplice: è sufficiente collegare il supporto a ventosa alla dashcam, fissare la ventosa al parabrezza, spingere la levetta verso l’alto per fissarla al parabrezza, collegare il cavo di alimentazione al supporto ed alla presa accendisigari da 12 o 24 V e … partire!

dashcam DAB201 ed accessori

dashcam DAB201 ed accessori

Unica nota da migliorare: l’attacco miniUSB del cavo di alimentazione è a 90°, per consentire l’aggancio corretto a causa della sporgenza del supporto a ventosa; questa curvatura  costringe il cavo di alimentazione ad un percorso più tortuoso rispetto ad un connettore con attacco diritto.

Un consiglio: è consigliabile far passare il cavo lungo il parabrezza, farlo passare nel coprimontante e farlo scendere fino a raggiungere la presa accendisigari, per nasconderlo alla vista e rendere piacevolmente pulito l’abitacolo del veicolo. Se la lunghezza del cavo non fosse sufficiente è consigliabile utilizzare una centralina per dashcam o farsi installare una presa 12 V aggiuntiva dal proprio elettrauto.

manuale di uso e manutenzione

Il manuale di uso e manutenzione ricalca fedelmente quello già visto per il modello G90C, sempre in formato A5 (21 cm x 15 cm), che trova facilmente posto nel cassettino portaoggetti del veicolo. Realizzato con cura, stampato con caratteri sufficientemente grandi e scritto in un linguaggio chiaro e semplice, non una semplice traduzione dall’inglese ma un attento ed accurato sviluppo nel rispetto delle normative vigenti), contiene tutto quel che c’è da sapere per utilizzare questa dashcam.

riproduzione dei video

La riproduzione dei filmati può avvenire in diversi modi: direttamente dal display della dashcam, tramite collegamento ad un televisore attraverso un cavo con terminali HDMI (non fornito), tramite collegamento ad un computer utilizzando il cavo USB in dotazione. Per il programma c’è l’imbarazzo della scelta: si può utilizzare il gratuito Windows Media Player o anche altri programmi dedicati come Car DV Player, scaricabile anche dal sito di Assistenza Video Auto.

Per poter sfruttare appieno la risoluzione Quad HD o Super HD (consiglio l’ottima Quad HD con HDR), senza rischiare di vedere i filmati “al rallentatore” perchè il computer non riesce a gestire l’elevato traffico dati presente, è opportuno utilizzare computer recenti (diciamo con almeno 4 GB di memoria RAM ed una scheda video dedicata di almeno 2 GB) che consentano una visione fluida e ben definita, per apprezzarne la qualità: anche un fermo immagine conserva sufficiente nitidezza per estrarre ad esempio il numero di targa del veicolo avanti a sè.

ricambi

Assistenza Video Auto è l’unica impresa del settore che dispone di ricambi per i propri modelli di dashcam: non fa eccezione neppure il modello DAB201 che propone come ricambi il supporto a ventosa, l’alimentatore (ideale nel caso di utilizzo della telecamera su più veicoli), il cavo HDMI ed il cavo USB.

prezzo

Al momento del nostro test il prezzo non era ancora comunicato: per la qualità e le caratteristiche è ipotizzabile un prezzo di mercato di circa 250 Euro, salvo eventuali promozioni in fase di lancio del prodotto.

Cosa manca:

Anche in questo modello non è disponibile, per il mercato europeo (ma esiste come accessorio, avendone provato un esemplare equipaggiato), il gps logger per tenere traccia (geolocalizzazione) degli spostamenti e della velocità durante la registrazione video. Il dispositivo lo supporta ma non è presente nella dotazione di serie. Sicuramente se fosse stato disponibile sarebbe stato un punto in più a favore, ma avrebbe registrato istante per istante anche la velocità sul filmato.

Il Giudizio Finale:

Il modello DAB201 rappresenta la massima espressione tecnologica dell’evoluzione delle telecamere per auto: la qualità esterna dei materiali è di alto livello, impiegando un guscio in metallo (metal case) in luogo della più economica “plastica”, non sfigura sue una berlina di lusso così come ben si adatta alla piccola utilitaria.
La qualità video Quad HD è sopra la concorrenza, ferma al Full HD: mi ha particolarmente ben impressionato durante le registrazioni in orario serale/notturno la funzione HDR, che permette di riprendere con buona qualità anche ciò che non è vicino al veicolo, come gli edifici a lato di una strada, per un risultato ben superiore alle aspettative.
La parte interna (elettronica) è al top per prestazioni e funzioni, così come l’obiettivo grandangolare, ben visibile per effetto di una lente “magnum”.
Più classico il supporto a ventosa che consente di poter regolare facilmente il campo di ripresa.
Una conferma la presenza della funzione Park Mode che consente di tutelare ulteriormente il veicolo in caso di sosta, senza essere per forza costretti a lasciare accessa ed in funzione la telecamera.
Comunque anche lasciandola accesa, potendo supportare schede di memoria fino a 512 GB, non è così immediata la sovrascrittura: con una scheda da 128 GB ho potuto costatare che consente di registrare, alla massima risoluzione, circa 11,5 ore prima della sovrascrittura, dunque una quantità ben superiore alla concorrenza e che lascia stare tranquilli anche chi lavora in auto per 8 ore al giorno …

Il mio giudizio (1-10, con 1=pessimo; 10=eccezionale):

estetica: 9

tecnologia: 10

facilità di montaggio: 9

facilità d’uso: 9

novità: 10

prezzo: 9

giudizio globale: 9 1/2

dashcam mod. DAB201 giudizio finale molto positivo

dashcam mod. DAB201 giudizio finale molto positivo

 

Vuoi acquistare una dashcam mod. DAB201? Clicca qui.

Share.

About Author

Appassionato del proprio lavoro, opera per la prevenzione e la sicurezza stradale da oltre un decennio. Convinto sostenitore della necessità di aiutare i conducenti prudenti a tutelarsi da quelli che credono di essere gli unici sulla strada e che non sanno cosa siano le regole ...

15 commenti

  1. Buongiorno, essendo interessato all’acquisto di una dash cam, a proposito del modello DAB201, vorrei sapere se presenta problemi di interferenze con altre apparecchiature,(navigatore), o se è sufficientemente schermato. Inoltre eventuali aggiornamenti del firmware vengono comunicati e si possono acquisire dal Vs.sito?

    Grazie, cordiali saluti,Otello.

    • Buongiorno Otello,

      la dashcam Telecamera Difesa Automobilista mod. DAB201 da me provata non ha mai presentato problemi di interferenze con altri dispositivi elettronici, come ad es. il navigatore satellitare, anche perchè tra i requisiti di sicurezza e salute previsti dalle attuali direttive comunitarie vi è anche quella sulla compatibilità elettromagnetica (2004/108/CE sostituita da qualche mese dalla 2014/30/UE) che prevede come le apparecchiature debbano soddisfare requisiti di immunità ed emissioni elettromagnetiche. Detto modello è dichiarato conforme dal fabbricante alla suddetta direttiva.
      Eventuali aggiornamenti del firmware quando disponibili sono di solito resi disponibili dall’importatore; il mio sito essendo un blog si limita a testare i prodotti ma non si occupa di aspetti commerciali.

      Cordiali saluti

    • Buongiorno Samuel,

      la dashcam provata (Telecamera Difesa Automobilista mod. DAB201) ha un grandangolo di 170°.
      Ad oggi questo è il limite massimo disponibile per singolo obiettivo; nella scelta della dashcam è un dato significativo ma va sempre valutato congiuntamente ad altri parametri, quali la risoluzione massima, la capacità massima delle schede supportate, … Comunque esistono anche dashcam con angolo minori (120°, 135°, 155°) che offrono una qualità molto buona, l’importante è non scendere sotto i 100°, perchè altrimenti la visuale diventa “effetto tunnel”.

      Cordiali saluti

  2. danemarc on

    Vorrei conoscere le modalità di attivazione della funzione ADAS. Dopo il settaggio su ON dovrei visualizzare le linee di collimazione ? Lei a quale risoluzione l’ha provata ?
    Grazie

    Marco

    • Buongiorno Marco,

      la funzione ADAS, acronimo di Advanced Driver Assistance Systems, è un applicazione elettronica aggiuntiva disponibile anche su dashcam che monitora il rischio di collisione (FCWS) e di superamento delle linee di corsia (LDWS).
      Nella versione sviluppata per il chipset A12 la funzione è stata completamente automatizzata impedendo la possibilità del settaggio manuale delle linee rossa e viola (linea del cofano motore e dell’orizzonte) previsto invece sul chipset A7LA; ne consegue che se la dashcam è posizionata in modo non ottimale sul parabrezza la probabilità di falsi allarmi sia maggiore.
      E’ comunque una funzione “semplificata” rispetto a quella presente su alcuni veicoli (muniti di sensori sparsi per il veicolo), per cui eventuali avvisi in ritardo o false segnalazioni sono sempre presenti; se poi la segnaletica stradale è scolorita od assente, l’avviso di superamento della linea non ci sarà mai …
      La funzione ADAS richiede una notevole capacità di calcolo da parte della CPU della dashcam, per cui le risoluzioni compatibili solo quelle inferiori (Full HD 1920x1080p 30fps e HD 1280x720p 60fps), comunque di buon livello rispetto alla concorrenza ma inferiori rispetto al Quad HD 1440p massimo consentito per questo modello.

      Cordiali saluti

      • Grazie Gabriele,
        ho testato ( per ora di giorno) con ottimi risultati e, grazie al suo post di risposta alla mia domanda, anche il sistema ADAS.
        Vorrei ancora chiedere notizie sulla sovrascrittura della SD: mi segnala card full e non procede alla registrazione ulteriore.
        Grazie
        Marco

        • Buongiorno Marco,

          verifichi nelle impostazioni che il loop di registrazione NON sia settato su OFF ma su un valore tipo 1, 3 o 5 minuti. Significa che la dashcam, salvando i dati in modalità FAT, registra su scheda i filmati con spezzoni di 1, 3 o 5 minuti, poi il video si vedrà senza interruzioni. Se è su OFF quando la scheda è piena non sovrascriverà i files già presenti, mentre se è impostato su 1, 3 o 5 minuti verranno cancellati.

          Cordiali saluti

          • Grazie, errore mio nel settaggio ! Confermo regolarità nella riscrittura dei files.
            Ho altresì notato che settando PAL nelle varie video resolution gli fps si fermano a 25 o 50 mentre in System format NTSC sono 30 e 60. Ritengo sia ininfluente ,mentre l’anti-flicker mi pare debba essere settato a 50Hz.
            Comunque prodotto validissimo !

          • Buongiorno Marco,

            confermo che antiflicker va settato su 50 Hz, la frequenza della rete elettrica italiana.

            Cordiali saluti

  3. Gent. Sig. Gabriele
    Ho verificato che l’autonomia è di circa10′. Pensavo di poter alimentare con un power bank per poter avere la gestione notturna in auto,senza l’allacciamento alla batteria della stessa. Non avendo i dati del consumo vorrei sapere se l’operazione è fattibile e di quale capacità dovrebbe avere la batteria di supporto.
    Grazie
    Marco

    • Buongiorno Marco,

      il modello DAB201 originale, prodotto da Dome (di cloni ne esistono una quantità smisurata, non essendo presente il copyright in Cina), ha un’autonomia di qualche minuto, disponendo di una batteria tampone piccola, di soli 250 mAh.
      Il consumo in modalità registrazione è diverso e onestamente non l’ho mai calcolato.
      Comunque un power bank di 10.000 mAh dovrebbe garantirti la registrazione continua per una notte senza problemi, anche se non ho mai provato …
      Semmai il problema è il collegamento: se usi un’uscita usb (5V) è probabile che la dashcam anzichè passare alla modalità registrazione automatica entri in modalità device storage (cioè come memoria periferica), non consentendo la registrazione.

      Cordiali saluti

      • Grazie ancora:
        replico con qualche osservazioni ai fini di dare un modesto contributo a chi legge di questa valida dash cam.
        con il loop di registrazione di 5′ il “consumo” in Mb di memoria sono i seguenti:
        2560×1440 a 30fps : ca 880 Mb
        2304×1296 a 30fps : 700 Mb
        1920×1080 a 30fps : 500 Mb mentre a 60 fps è di 780 Mb
        1280×720 a 60 fps : 450 Mb.
        Ovviamente ripeto per 5 minuti…ma con una SD da 16 Gb e la riscrittura in automatico non vedo problemi per l’ utilizzo tipico che è quello della documentazione di sicurezza e prova in caso di testimonianze probatorie.
        Alla risoluzione di 1920×1080 60 fps con un powerbank di 3500mAh (della Wintem) e output 5v – 1A ha registrato regolarmente per 2h30′.
        Ringrazio per la professionale esposizione e l’aiuto fornitomi.
        Marco

Leave A Reply