automobilista assolto per la morte del pedone

0

Morte di un pedone:

non responsabile per le imprudenze del pedone
automobilista assolto dall’omicidio colposo

Il pedone che non si rende visibile agli automobilisti mentre cammina sulla strada commette una grave imprudenza e l’automobilista non è colpevole del reato di omicidio colposo.

giubbetto alta visibilità: indispensabile per il pedone lungo una strada buia

giubbetto alta visibilità: indispensabile per il pedone lungo una strada buia

Interessante sentenza della IV Sezione Penale della Corte di Cassazione, n. 35834 del 30.08.2016, che ha visto annullata una condanna per omicidio colposo a carico del conducente di un’autovettura che aveva investito un pedone che si trovava in orario notturno, fuori dal centro abitato lungo la strada senza alcun dispositivo o mezzo per segnalare la sua presenza.

strada extraurbana: obbligo per il pedone di essere visibile

strada extraurbana: obbligo per il pedone di essere visibile

Dai giudici della Suprema Corte è emersa come la condotta imprudente del pedone, poiché camminava in condizioni di scarsa visibilità dovute alle tenebre della notte, su un tratto di strada extraurbano, con medesimo verso dei veicoli, sia stata la causa del suo decesso, giacchè non avvistabile dal conducente nonostante, come dimostrato dai periti, la condotta dello stesso guidatore fosse prudente e rispettosa dei limiti di velocità in quel tratto di strada.

E’ stato cioè dimostrato che il conducente, oltre a rispettare le norme del codice della strada aveva avuto e dimostrato una condotta idonea a prevedere ed evitare incidenti ma, di fronte ad un ostacolo impossibile da prevedere (pedone che cammina al buio su una strada extraurbana) la sua condotta non si raffigurava come reato.

messaggio promozionale

Può una dashcam Telecamera Difesa Automobilista aiutare chi guida?

dashcam altissima risoluzione mod. DAB205

dashcam mod. DAB205
risoluzione Quad HD-2K 1440p
per una visione ottimale anche di notte

L’utilizzo di una dashcam Telecamera Difesa Automobilista consente di registrare quanto succede durante la guida, dunque nel caso in oggetto sarebbe stata disponibile una ripresa video che avrebbe dimostrato come il pedone fosse “invisibile” per il conducente, proprio per effetto delle circostanze di tempo e di luogo presenti (strada extraurbana, oscurità, presenza del pedone di schiena, assenza di una torcia o di indumenti rifrangenti) unitamente alla possibilità di dimostrare la condotta (ad esempio la velocità regolare del veicolo).
Senza questo filmato diventa più difficile dimostrare l’assenza di colpa da parte del guidatore.

Perché rischiare?

dashcam Assistenza Video Auto

 

Share.

About Author

Appassionato del proprio lavoro, opera per la prevenzione e la sicurezza stradale da oltre un decennio. Convinto sostenitore della necessità di aiutare i conducenti prudenti a tutelarsi da quelli che credono di essere gli unici sulla strada e che non sanno cosa siano le regole ...

Leave A Reply

Il nostro sito utilizza cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione; proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo di cookie tecnici, analitici, terze parti e delle altre tecnologie descritti nella nostra cookie policy. Per maggiori dettagli e/o per modificare le tue impostazioni di utilizzo dei cookie clicca su Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi