Responsabilità incidente stradale: come si calcola?

0

Responsabilità incidente stradale: come si calcola?

La guida per capire come vengono attribuite le responsabilità

responsabilità incidente stradale

Incidente stradale: utilizzo della tabella Barem di responsabilità per attribuire colpa e ragione

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale e la tua Compagnia di Assicurazione ti ha attribuito la colpa od un concorso di colpa? Vuoi sapere il perchè?

Allora sei arrivato nella pagina giusta …

Le Compagnie di Assicurazione, ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 18 luglio 2006 n. 254, determinano la responsabilità dei conducente nei sinistri stradali utilizzando la tabella dell’allegato A, in conformità alla disciplina legislativa e regolamentare in materia di circolazione stradale.

Cos’è la tabella dell’allegato A?

E’ una tabella, detta “Barem di responsabilità”, che contiene delle ipotesi ricorrenti di incidente stradale nelle quali viene già attribuito e ripartito “per legge” il grado di responsabilità con riferimento alla specifica fattispecie di sinistro.

Tabella Allegato A D.P.R. 254/2006 - responsabilità incidente stradale

Tabella Allegato A D.P.R. 254/2006 – responsabilità incidente stradale (fonte: http://www.tuaassicurazioni.it)

E se il tipo di incidente non ricade in nessun dei casi previsti?

In questo caso l’accertamento della responsabilità è compiuto con riferimento al caso specifico, sulla base dei principi fondamentali che derivano dalla circolazione stradale, cioè si analizza in dettaglio ogni elemento utile per valutare la responsabilità di ogni conducente, anche sulla base delle prove oggettive di quanto fornito dai conducenti, tenendo conto anche dell’art. 2054 del codice civile (“Il conducente di un veicolo senza guida di rotaie è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli. […]”).

In tutti questi casi, disporre della registrazione video degli istanti prima e dopo l’incidente (vuoi sapere come? clicca qui), è fondamentale da parte del conducente di un veicolo per poter ottenere il giusto risarcimento del danno subito al veicolo, attribuendo la responsabilità dell’incidente a chi effettivamente lo ha provocato.

L’utilità della prova video è tra l’altro implicitamente riconosciuta anche nel D.P.R. 254/2006, laddove dichiara: “A prescindere dalle indicazioni riportate nella suddetta tabella, ogni sinistro andrà valutato nel caso concreto tenendo conto di ulteriori circostanze che possono aver influito sulla dinamica del sinistro”.

Cosa vuol dire? In caso di attribuzione di concorso di colpa o colpa piena, disporre della registrazione video della condotta di guida del conducente di controparte, che evidenzia ad esempio un mancato rispetto del limite di velocità (“correva troppo”), del mancato utilizzo degli indicatori di direzione (c.d. “non usava le frecce”), può determinare una corresponsabilità della controparte, quantificabile in misura variabile dal 30% al 70%, con la possibilità dunque di vedersi riconosciuto una parte di risarcimento per il danno subito, provato in maniera inequivocabile da un filmato a colori ad alta risoluzione, ben più affidabile di quanto potrebbe dire o smentire un testimone, magari improvvisato, che pensa di aver visto una cosa e che magari il giorno dopo potrebbe ritrattare.

Sembrerebbe tutto molto semplice sulla carta … ma in caso di incidente ad un incrocio regolato da semaforo? Chi ha ragione? Chi è passato con il rosso?

In questo caso, se non c’è quella che viene detta “assunzione etica e giuridica della responsabilità” da parte del conducente che è passato con la luce rossa (sovente succede, anche perchè in questi casi i danni sono ingenti …), se fosse impossibile provare quale tra i due veicoli non abbia rispettato la luce rossa del semaforo, la responsabilità si suddivide al 50%, proprio per il principio ex. art. 2054 c.c.. Per il conducente corretto diventa … oltre il danno subito anche la beffa! Come tutelarsi? Se si dispone della registrazione video dell’evento diventa semplice dimostrare la colpa della controparte, che ne risponderà al 100%!

Vuoi un esempio?

In un caso come questo, se fosse avvenuto l’incidente, si saprebbe con certezza chi ha sbagliato … e chi deve pagare, escludendo l’altro automobilista colpevole solo di … rispettare le regole!

messaggio promozionale

dash cam telecamera difesa automobilista

dashcam Telecamera Difesa Automobilista

In Italia per tutelare chi guida esiste Telecamera Difesa Automobilista, una gamma completa di dash cam per auto, in grado di fornire protezione, attraverso la ricostruzione precisa e dettagliata di quanto accade vicino al veicolo: dagli incidenti stradali al danneggiamento del veicolo per buche occulte sulla strada, dall’evitare truffe (specchietto, incidente fantasma, …) alle “multe ingiuste”, …

Le dash cam Telecamera Difesa Automobilista sono importate e distribuite da Assistenza Video Auto tramite shop on line o vendita a domicilio con possibilità di prova, tutte con elevata risoluzione (Full HD e HD) per ottenere immagini nitide e precise.

canale  Youtube Telecamera Difesa Automobilista (clicca qui)

Per maggiori informazioni visita il sito http://assistenzavideoauto.com

Fonti normative:
art. 2054 Codice Civile “Circolazione di veicoli”
D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209 “Codice delle assicurazioni private”
D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254 “Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivati dalla circolazione stradale”

Share.

About Author

Appassionato del proprio lavoro, opera per la prevenzione e la sicurezza stradale da oltre un decennio. Convinto sostenitore della necessità di aiutare i conducenti prudenti a tutelarsi da quelli che credono di essere gli unici sulla strada e che non sanno cosa siano le regole ...

Leave A Reply

*

Il nostro sito utilizza cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione; proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo di cookie tecnici, analitici, terze parti e delle altre tecnologie descritti nella nostra cookie policy. Per maggiori dettagli e/o per modificare le tue impostazioni di utilizzo dei cookie clicca su Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi